Diabeguard

20 COMPRESSE A CESSIONE PROTRATTA DA 1,2 g

DIABEGUARD è un integratore alimentare a base di acido lipoico, cromo ed estratti secchi di Banaba e Tagetes erecta. Quest’ultimo, titolato in luteina e zeaxantina, ha proprietà antiossidanti mentre il cromo contribuisce al normale metabolismo dei macronutrienti ed al mantenimento di livelli normali di glucosio nel sangue.

SCARICA IL PRATICO EBOOK

Compila il form di seguito e riceverai subito una mini-guida alla Sindrome Metabolica.

Foglietto Illustrativo

Acido lipoico; antiagglomeranti: Talco, Biossido di Silicio, Magnesio stearato; Stearina vegetale; agente di carica: Cellulosa microcristallina; Tagetes erecta, capitula estratto secco titolato al 10% in luteina e allo 0,9% in zeaxantina; Lagerstroemia speciosa (L.) Pers. (Banaba) estratto secco titolato all’1% in Acido Corosolico; agenti di rivestimento: Idrossipropilmetilcellulosa, Gomma lacca; coloranti: Titanio biossido, Ferro ossido; Cromo picolinato.

Si consiglia l’assunzione di 1 compressa al giorno, prima del pasto principale, da deglutirsi con un bicchiere d’acqua.

Conservare in luogo fresco ed asciutto. Evitare l’esposizione a fonti di calore localizzate, ai raggi solari e il contatto con l’acqua. La data di scadenza si riferisce al prodotto correttamente conservato, in confezione integra. Tenere fuori dalla portata dei bambini sotto i 3 anni. Non superare la dose giornaliera consigliata. Gli integratori non vanno intesi come sostituto di una dieta variata e equilibrata e un corretto stile di vita.

Contenuto per compressa:

ACIDO LIPOICO: 600 mg
LAGERSTROEMIA SPECIOSA (BANABA) e.s. tit 1% in ACIDO COROSOLICO: 48 mg
LUTEINA DA TAGETES ERECTA e.s.: 6 mg
ZEAXANTINA DA TAGETES ERECTA e.s.: 0,54 mg
CROMO: 0,2 mg *

* 500% VNR (Valore Nutritivo di Riferimento)

Un’emergenza globale

Oggi viviamo in una condizione dove a muoversi è più la nostra mente che il nostro corpo: parliamo di stress mentale vs scarsa mobilità fisica.

Questo “atteggiamento sedentario” è purtroppo responsabile di disturbare e scompensare il nostro metabolismo fino al punto di danneggiarlo. Ecco che allora si parla di “sindrome metabolica”, nota in passato come sindrome X o insulino resistenza, oggi definita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come una condizione patologica caratterizzata da obesità addominale, insulino resistenza, ipertensione e iperlipidemia.

Ci sono certamente alcuni fattori responsabili della sindrome metabolica che non possono essere modificati, ma molti sono suscettibili di correzione. Ad esempio, una migliore pianificazione urbana per incoraggiare lo stile di vita attivo, rivitalizzare uno stile di vita più sano alla “vecchia maniera” e educare le persone a scegliere cibi sani / salutari e a riconoscere quelli meno salutari, sono aspetti che potrebbero essere determinanti nel limitare la diffusione della malattia.

I quattro fattori a favore della sindrome metabolica e dei disturbi ad essa correlati:

Alimentazione

Alimentazione

La disponibilità di cibi ad alto valore glicemico e calorico

Attività fisica

Attività fisica

La mancanza di stimoli motivazionali all’attività fisica

Stress

Stress

L’aumento dello stress psico-emotivo

Metabolismo

Metabolismo

Lo scompenso del metabolismo

Dove Siamo

Contatti

INFARMA srl
Via Teocrito 54 - 20128 Milano
info@infarmasrl.it
+39 02 27007267

Area riservata